Siamo in Via Galvani, 11 • Roma (Testaccio) | tel. 327.8612655

Siamo in Via Galvani, 11 • Roma (Testaccio)
tel. 327.8612655

Lo sai che... con 60 euro di spesa la spedizione è gratuita?

Mirtilli: proprietà e benefici di un frutto poliedrico

Piccole bacche dal gusto delizioso, i mirtilli sono frutti noti soprattutto per le proprietà nutritive, benefiche e curative che possiedono. Diverse le varietà: rosso, rosso americano e nero. Diverse le modalità di assunzione. Scopriremo tutti i benefici di questo frutto dalle mille sfaccettature.

Le caratteristiche

Conosciuti anche con il nome scientifico di Vaccinium Myrtillus, questi frutti sono caratteristici delle zone montane d’Italia (Alpi ed Appennino, fino all’Abruzzo), dove crescono da piccoli arbusti alti fino a 50/60 cm. Si tratta di piante caratterizzate da foglie di forma ovale o ellittica, e da fiori penduli dal colore bianco-rosato. È chiaro che la parte che più interessa della pianta è quella dei frutti (di colore blu, nero o rosso), che hanno l’aspetto di bacche senza però esserlo davvero, perché comunque hanno origine da petali e stami. Ma, una volta chiarita la conformazione della pianta da cui derivano, cerchiamo di capire quali sono davvero le proprietà e i benefici dei mirtilli, piccoli frutti ricchi di sostanza utili al nostro organismo.

Mirtilli, tutte le varietà

Prima ancora di definire le proprietà benefiche che questo frutto possiede, è importante fare una distinzione piuttosto netta tra le diverse varietà di mirtilli, ognuna delle quali presenta gusti e caratteristiche diverse tra loro. Più nel dettaglio, è possibile distinguere:

Mirtillo rosso americano

Comunemente conosciuto come cranberry. Si tratta di una bacca dal caratteristico colore rosso, particolarmente ricca di fibre, acidi organici, carboidrati, tannini e antociani. Sul nostro negozio online lo trovate qui.

Mirtilli rossi americani

Mirtillo nero

Caratteristico soprattutto del sottobosco presente su Alpi e Appennini. Questo si distingue per una bacca dal colore blu-nerastro, rivestito di pruina e contenente piccoli semi.

Mirtillo rosso

Caratterizzato da piccole bacche che prima assumono il colore bianco e poi diventano via via di un rosso intenso.

Le proprietà dei mirtilli

Come già preannunciato, i mirtilli sono frutti che presentano incredibili proprietà benefiche per il nostro organismo. Si tratta infatti di potenti antiossidanti naturali,  ricchi di glucosidi antocianici (mirtillina in primis) che, oltre a dare alle piccole bacche il loro caratteristico colore, riescono a ridurre la permeabilità dei capillari e a rafforzare il tessuto connettivo che sostiene i vasi sanguigni. E sono proprio le antocianine a dare ai mirtilli queste incredibili proprietà ossidanti, utili a inibire la formazione dei radicali liberi e a proteggere il nostro organismo dall’invecchiamento precoce. Studi recenti hanno poi dimostrato che sostanze come le antocianine abbiano anche interessanti proprietà antitumorali, finalizzate a proteggere il nostro organismo dalla comparsa di eventuali malattie.

Ma non è tutto. I mirtilli sono anche frutti particolarmente ricchi di vitamine, tra cui soprattutto vitamina A e vitamina C, la quale mostra benefici soprattutto per la salute del fegato, poiché aiuta a metabolizzare al meglio i grassi. Assumere mirtilli al mattino, con cadenza regolare e costante, può allora risultare particolarmente utile per la nostra salute, anche per la presenza di vitamine B1/B2/PP e di sali minerali.

Infine, essendo molto ricchi di acqua, i mirtilli favoriscono la diuresi e sono poi ben indicati sia per la prevenzione sia per la cura di cistiti e/o infezioni urinarie, anche in virtù delle proprietà antisettiche delle antocianine. Tra tutti, il mirtillo rosso americano si è dimostrato quello che meglio riesce ad impedire l’adesione dei batteri alle pareti della vescica, il che ne impedisce quindi la riproduzione.

Come assumere i mirtilli

Data la grande versatilità dei frutti, i mirtilli possono essere assunti in modi numerosi e vari. Al di là della possibilità di preparare gustosi muffin ai mirtilli o crostate con la marmellata di mirtilli, potrete assumere quotidianamente questi frutti in forme sempre diverse.

Il decotto è senza dubbio tra le modalità più utilizzate. Il metodo di preparazione è poi alquanto semplice: vi basterà mettere a mollo nell’acqua fredda due cucchiai di mirtilli essiccati, portare ad ebollizione il tutto e poi filtrare il tutto, così da ottenere una bevanda che potete bere comodamente durante tutta la giornata

L’infuso non è poi molto diverso dal decotto, se non fosse che questo viene invece preparato con le foglie della pianta del mirtillo. Se ne ottiene così una bevanda dalle proprietà diuretiche e disinfettanti, particolarmente indicata anche come ipoglicemizzante.

Il succo di mirtillo è quanto di più gustoso e facile da trovare negli scaffali di qualunque supermercato, biologico e non. In particolare, il succo di mirtillo nero è indicato soprattutto per il benessere dell’apparato cardiocircolatorio, mentre quello di mirtillo rosso sembra essere più adatto per problematiche legate alle infezioni delle vie urinarie

Il mirtillo è poi principalmente un frutto, per cui è chiaro che possa essere assunto in quanto tale, fresco o essiccato. È chiaro che nella stagione estiva vi risulterà più facile trovare in commercio mirtilli freschi, ottimi da mangiare da soli o da accompagnare con uno yogurt bianco. Per tutti gli altri periodi dell’anno, potete invece utilizzare i mirtilli essiccati, che mantengono esattamente tutte le proprietà nutritive e benefiche dei frutti freschi.

Condividi:

VOGLIA DI LEGGERE?

L’Emporio Avanvera

AVANVERA era il nome di uno dei cocktail proposti nella Taverna del Santopalato, il primo ristorante futurista aperto a Torino, agli inizi degli anni ’30 del secolo scorso, che ha ispirato nome e atmosfere all’ormai

Leggi Tutto »