Siamo in Via Galvani, 11 • Roma (Testaccio) | tel. 327.8612655

Siamo in Via Galvani, 11 • Roma (Testaccio)
tel. 327.8612655

Lo sai che... con 60 euro di spesa la spedizione è gratuita?

EMPORIO D’ESTATE – PUNTATA 3: Origano e dintorni, mari e monti.

Esiste un odore che più di altri ci ricorda e ci fa pensare a usi, cucina e civiltà mediterranee?

Sicuramente più di uno. Ma se pensassimo a un denominatore comune che legasse una pizza marinara, a un’insalata greca o a una passeggiata in collina, oppure a un pesce al forno e una teglia di verdure gratinate, oppure ancora alla carne alla pizzaiola quale odore sentiremmo?

Origano è il risultato della fusione di due parole latine, oro e ganos, la prima significa montagna e la seconda splendore. Splendore della montagna, godimento delle alture, sinonimo di benessere, erba a cui nell’antichità venivano attribuiti molteplici significati. Nello stemma della facoltà di medicina dell’università di Parigi sono raffigurate delle cicogne con in bocca un ramoscello d’origano, a testimonianza delle proprietà curative. L’infuso di un cucchiaino di foglie d’origano in una tazza d’acqua bollente aiuta la digestione e aiuta l’intestino oltre a essere un buon rimedio per tosse e raffreddori.

Dalle alture delle isole mediterranee, in particolar modo da Grecia e Sicilia, arriva la migliore qualità dall’aroma pungente e inconfondibile.

“Cugino” dell’origano che troviamo anche vicino al mare è il timo. Dall’aroma più delicato si sposa bene, oltre che con ogni tipo di pesce,  con salse e preparazioni a base di ortaggi e funghi. Interessanti anche gli abbinamenti con la frutta nella preparazione di confetture  estive. Particolarmente indicato con gli agrumi. In Provenza è l’ingrediente principale del Farigoule, un liquore digestivo che si utilizza anche per correggere il caffè o per il sorbetto al limone.

Un modo originale per abbinarli insieme e conoscerne altri aspetti del loro carattere è uscire dal bacino del Mediterraneo, varcare l’oceano e mescolarli con aglio, cipolla, peperoncini, pepe bianco e pepe nero. La miscela Cajun è utilizzata nel sud degli USA nella cucina creola principalmente per marinare carni che andranno su griglie e barbecue. Possiamo declinarla a condimento per sughi e soffritti, oppure per nobilitare un pollo al forno con patate.

In offerta tre prodotti scontati del 15% fino alla mezzanotte di domenica 4 settembre.

Origano

Timo

Cajun

Condividi:

VOGLIA DI LEGGERE?

La “magia” del Butterfly Pea Flower

Originaria dell’isola di Ternate, in Indonesia (da cui prende il nome), diffusa in tutto il Sud Est asiatico e in Australia, la Clitoria Ternatea è una pianta rampicante appartenente alla famiglia delle leguminose.I fiori di

Leggi Tutto »

L’Emporio Avanvera

AVANVERA era il nome di uno dei cocktail proposti nella Taverna del Santopalato, il primo ristorante futurista aperto a Torino, agli inizi degli anni ’30 del secolo scorso, che ha ispirato nome e atmosfere all’ormai

Leggi Tutto »