Siamo in Via Galvani, 11 • Roma (Testaccio) | tel. 327.8612655

Siamo in Via Galvani, 11 • Roma (Testaccio)
tel. 327.8612655

Lo sai che... con 60 euro di spesa la spedizione è gratuita?

Pinoli: valori nutrizionali e proprietà benefiche

Ricchissimi di proprietà benefiche per il nostro corpo, sono ricostituenti ottimali in caso di stress e di stanchezza e sono ideali per sportivi, bambini, donne in gravidanza e per chi soffre di colesterolo.

Tanto piccoli, quanto preziosi per il nostro organismo: i pinoli sono i semi commestibili di alcune delle varietà di alberi della specie Pinus. D’altronde, A chi non è capitato almeno una volta di raccogliere una pigna caduta a terra e di scoprire che questa conteneva ancora pinoli tutti intatti? Questi, per quanto possa sembrarvi strano, non sono soltanto dei prodotti alimentari estremamente gustosi, ma nascondono anche importanti benefici.

Cerchiamo allora di conoscere più da vicino questo alimento così semplice, eppure ricco di caratteristiche e proprietà:

Pinoli calorie e valori nutrizionali

Come tutta la frutta secca in circolazione, anche i pinoli si dimostrano un alimento particolarmente ricco di calorie e nutrienti. Nello specifico, questi possiedono un elevato contenuto di lipidi – pari circa al 50% del peso di un pinolo secco – buona parte dei quali sono insaturi, con una percentuale alta di acido linoleico, noto soprattutto per i suoi effetti benefici sul colesterolo. Questi semi sono poi ricchi anche di calcio, ferro, fibre vegetali, magnesio e zinco: insomma, tutto quello di cui il nostro organismo ha bisogno per poter affrontare al meglio la giornata, soprattutto se consideriamo anche i pinoli proteine. Le calorie pinoli sono abbastanza notevoli, ma questo non dovrebbe preoccupare, perché in genere vengono consumati in piccole quantità, da soli come gustoso spuntino oppure come condimento per insalate. In ogni caso, è bene considerare che circa 100 g di pinoli contengono all’incirca a 673 kCal, un apporto energetico importante per il nostro fisico. Si consiglia di consumarne non più di 20 gr al giorno circa.

Pinoli proprietà

Come già detto, i pinoli sono semi oleaginosi che vantano numerose proprietà benefiche per il nostro organismo. D’altronde, una concentrazione tale di nutrienti non può far altro che rendere questi frutti un vero e proprio toccasana per la nostra salute. Particolarmente ricchi di acido linoleico (Omega3), questi semi consentono di regolarizzare i livelli di colesterolo nel sangue e di favorirne il riequilibrio nel caso in cui questi fossero troppo alti.

pinoli sfusi

Ma non è tutto. Questi piccoli frutti hanno una funzione molto importante nella protezione del sistema cardiovascolare, poiché aiutano la dilatazione delle pareti dei vasi sanguigni (di vene e di arterie), il che risultano utile soprattutto in caso di ipertensione o nella prevenzione di attacchi cardiaci. Infine, i pinoli sono degli ottimi antiossidanti naturali, ben in grado di contrastare l’azione dei radicali liberi, prevenendo così l’invecchiamento delle nostre cellule: tutto merito di vitamine e luteina contenute in questi piccoli semi, che vantano benefici assolutamente incredibili per il nostro corpo.

Pinoli benefici

Chiarite alcune delle fondamentali proprietà dei pinoli, ora resta da chiedersi quali siano davvero i benefici che questi apportano al nostro organismo. Vediamone alcuni:

  • Ricchi di vitamine e nutrienti, questi semi risultano a tutti gli effetti un alimento energizzante, particolarmente indicato nelle diete di chi pratica attività sportiva, o semplicemente per chi ha bisogno di abbattere la stanchezza e rimanere concentrato. Tra l’altro, vantando anche una buona riserva di sali minerali, i pinoli sono degli ottimi mineralizzanti, soprattutto dopo un periodo di convalescenza e/o astenia. In virtù di queste caratteristiche, si capisce perché spesso vengano consigliati alle donne in gravidanza o allattamento, così pure come a bambini ed adolescenti piuttosto gracili. Le calorie pinoli sono piuttosto elevate, motivo per cui non è consigliabile superare la dose di 20 gr al giorno.
  • L’importante presenza di fibre alimentari rende i pinoli particolarmente funzionali alla regolarità intestinale, soprattutto in caso di stipsi, poiché facilitano il transito e il movimento all’interno dell’intestino
    per le donne, invece, questi piccoli semi si rivelano un rimedio ottimale per i dolori del ciclo mestruale. La vitamina K migliora la circolazione sanguigna, mentre il magnesio contribuisce a ridurre i crampi di origine muscolare, oltre a combattere le sensazioni di stress e di affaticamento.
  • I pinoli hanno un’importante azione antibatterica, antivirale e antinfiammatoria naturale, il che li rende perfetti per combattere malanni di stagione come febbre, raffreddore, tosse e influenza. Anzi, mangiare la giusta dose quotidiana di questi semi è un ottimo contributo per il nostro sistema immunitario, che ci proteggerà così da malanni di qualunque genere.
    Tenendo conto di tutte queste proprietà benefiche, diventa piuttosto difficile pensare che possano esserci controindicazioni nell’assunzione di pinoli. Chiaramente, questi semi sono sconsigliati a chi soffre di diabete e/o obesità, essendo appunto altamente calorici, così pure a chi è allergico alla frutta secca. Per il resto, si tratta di un alimento adatto a sportivi e celiaci, poiché completamente privi di glutine.

Come consumare i pinoli: ricette

Se è vero che i pinoli sono tanto gustosi da essere consumati come spuntino senza l’aggiunta di null’altro, c’è anche da ammettere che non sono affatto poche le ricette a base di questi piccoli semi. Eccovi allora qualche idea.

Ricetta pesto rosso

Ingredienti
3 pomodori secchi sott’olio
1 cucchiaio di pinoli
4 mandorle pelate e tritate
1 cucchiaio di prezzemolo tritato
peperoncino
Procedimento
Per preparare il cosiddetto pesto rosso – gustoso condimento per la pasta – assicuratevi di scegliere con cura i pinoli, facendo attenzione soprattutto al colore, che deve essere chiaro e senza striature. In ogni caso, non vi sarà affatto difficile preparare questo sugo, anche a poca distanza dalla cottura della pasta: lavate e scolate i pomodori, poi metteteli nel frullatore, aggiungendo pinoli, mandorle, prezzemolo e peperoncino quanto basta. Per amalgamare il composto, se serve, potete aggiungere anche dell’acqua di cottura e/o del parmigiano. Frullate il tutto con attenzione e otterrete un composto perfetto per condire la vostra pasta.

Ricetta torta della nonna

Ingredienti per la frolla
2 uova
160g di zucchero
450g di farina 00
200g di burro freddo di frigo
1 scorza di limone

Ingredienti per la crema
750g di latte intero
3 uova
1 tuorlo
225g di zucchero
30g di farina 00
1 scorza di limone
25 g di pinoli
zucchero a velo

Procedimento
Per preparare la frolla, mettete in un mixer la farina e il burro freddo tagliato a pezzi, azionate le lame e preparate un composto da disporre sul tavolo. Createvi una conca al centro, poi versatevi le uova, lo zucchero e la scorza di limone. Cercate di amalgamare il tutto con le mani, fino ad ottenere un composto compatto, a cui dovete dare la forma di un panetto per poi riporlo in frigo per circa 30 minuti di tempo. Nel frattempo preparate la crema pasticcera, riprendete la sfoglia e disponetele sul tavolo, cercando di creare una sfoglia relativamente sottile da porre a cuocere nella teglia. Disponete una prima sfoglia, da riempire con la vostra crema pasticcera, per poi ricoprire il tutto con un secondo disco di frolla. A questo punto, cospargete la vostra torta con i pinoli e mettetela in forno a cuocere per 50 minuti a 160°, dopo i quali dovrete spostare la torta al piano intermedio e farla cuocere altri 10 minuti a 180°. Sfornate la teglia e lasciatela raffreddare, per poi potervi gustare uno dei classici a base di pinoli più golosi di sempre.

Condividi:

VOGLIA DI LEGGERE?

L’Emporio Avanvera

AVANVERA era il nome di uno dei cocktail proposti nella Taverna del Santopalato, il primo ristorante futurista aperto a Torino, agli inizi degli anni ’30 del secolo scorso, che ha ispirato nome e atmosfere all’ormai

Leggi Tutto »